Ho un rapporto conflittuale col pesce crudo.

Ma col Ceviche no, è molto chiaro. LO AMO. FORTISSIMO.

Più ne mangio e più ne mangerei.

Il Ceviche è un piatto tipico dell’America Latina, in particolare dei paesi che si affacciano sull’Oceano Pacifico (Colombia, Cile, Perù, Ecuador, Guatemala ecc…).

Solitamente prevede la marinatura di pesce bianco tipo spigola, dentice, sogliola ma, credetemi, anche col tonno fresco è spaziale!

C’è poi un motivo pratico per cui ho scelto questo tipo di pesce: il filetto di tonno è facilmente reperibile nelle pescherie GIA’ ABBATTUTTO, quindi adatto alla consumazione a crudo.
Mi raccomando è molto importante assicurarsi di mangiare pesce crudo che abbia subito il processo di abbattimento, per evitare il rischio d’intossicazioni causate da parassiti come l’Anisakis.

Qualora non doveste trovare pesce già abbattuto potete effettuare l’abbattimento in casa seguendo queste istruzioni:

• Tenete il pesce (freschissimissimo) nel vostro congelatore (contrassegnato da 3 o più stelle) a -18°C per 96 ore.

• Se invece disponete di un abbattitore, potrete trattare il pesce (sempre super fresco) a -35°C per almeno 24 ore.

Questi parametri possono essere leggermente modificati in base alle dimensioni: se il pezzo di pesce (o il pesce intero) è di piccole dimensioni l’acqua interna ai tessuti congelerà in poco tempo quindi i parassiti moriranno prima. Se al contrario è grande ci vorrà più tempo per congelarlo internamente, sarà necessario perciò rispettare i tempi sopra indicati.

Il mango è una mia licenza poetica anche se un amico mi ha detto che, in qualche paese, nella ricetta, è previsto anche questo frutto meraviglioso…la sua nota dolce, rende il piatto ancora più buono se è possibile!

Una curiosità: dopo aver mangiato il pesce, troverete, in fondo al bicchiere, il cosiddetto “Latte di Tigre” ovvero il succo di marinatura del pesce, ecco, se volete fare “quelli che ne sanno”, bevetelo!
Nelle peggiori (ma anche nelle migliori) cevicherie peruviane è considerato una bevanda energizzante e afrodisiaca e viene bevuto come un normale succo dissetante!

Consiglio: oltre ai pesci sopra citati e al filetto di tonno potete realizzare il Ceviche di salmone, di ricciola o di gamberi (top!) oppure fare un mix di pesci e crostacei a vostro piacimento…ma sempre abbattuti mi raccomando!

Buen apetito!

Ingredienti per 1 persona

150 g di filetto di tonno fresco abbattuto tagliato in un’unica fetta spessa 1 cm e 1/2
Il succo di 1 lime
Peperoncino rosso o verde (o tutti e due) leggermente piccante privato dei semi
Coriandolo fresco (qualche fogliolina, non esagerate)
30 g di mango sbucciato e tagliato cubetti di ½ cm
Qualche rondella di cipolla rossa di Tropea
10 ml di olio evo leggero per la marinatura
Sale
Pepe nero di mulinello

Lavate sotto acqua corrente fresca la fetta di tonno e asciugatela bene.
Aprite il peperoncino, privatelo dei semi e tritatelo.
Tritate anche il coriandolo.
Tagliate la cipolla a rondelle sottili e mettetele in una ciotola con acqua ghiacciata.
Sbucciate il mango e tagliatelo a cubetti di 1 cm.
In una ciotolina mettete il succo di lime, una grattata di pepe, sale l’olio ed emulsionate, quindi unite il peperoncino e il coriandolo e mettete da parte.
Tagliate il tonno a cubi di 1 cm e 1/2 (scegliete voi la dimensione, a me piace che si senta il tocco di carne sotto i denti), mettetelo in una ciotola, unite i cubetti di mango e mescolate.
Mettete il tonno e il mango in una coppa Martini e versate sopra la marinatura.
Aspettate 20 minuti prima di servire per lasciare il tempo alla marinatura di insaporire la carne, trascorso il tempo decorate con le fettine di cipolla (precedentemente scolate e asciugate) e servite.